Ci si aspettava una partita dura e una partita dura è stata. Sotto un sole bollente e un campo arido e in pessime condizioni è andata in scena una vera e propria battaglia.

Niente da dire sulla correttezza delle due squadre in campo, nonostante le due espulsioni, una per parte, dettate più dal nervosismo per la posta in palio che da altro. La cronaca della partita, vede subito i Briganti andare a segno nel drive d’apertura del match e portarsi sul 6 a 0, la successiva trasformazione da due punti non va a buon fine. Da quel momento in poi si assiste ad un avvicendarsi dei rispettivi attacchi con le difese sugli scudi a bloccare ogni velleità offensiva delle due formazioni. In chiusura di secondo quarto i Briganti arrivano vicini all’end zone, ma un sack sul qb napoletano di Melis su un quarto tentativo, blocca anche questo pericolo e si va al riposo su un sudato 6 a 0 per i partenopei. La ripresa inizia sulla stessa falsa riga della prima frazione, il caldo e l’afa non allentano la morsa e gli atleti ne risentono, il punteggio rimane bloccato sino alla metà del terzo quarto, quando, ancora una volta i briganti riescono a segnare nuovamente portandosi sul 12 a 0, la successiva trasformazione, con una corsa centrale, porta il risultato sul 14 a 0. La partita sembra ormai terminata, ma nel quarto quarto arriva l’inaspettata quanto violenta reazione dei Tori Matti; Saverio Morella, schierato nell’insolita posizione di QB, produce un drive di quasi 100 yards, portando alla segnatura i Mad Bulls con un TD pass per De Savino, la trasformazione da due punti va a buon fine con un altro passaggio su Cacucci e il punteggio si ferma sul 14 a 8. Il successivo on side kick viene ben ricoperto dai napoletani che cercano di addormentare la partita, ma la difesa dei tori, riesce a fermarli nuovamente e a riconquistare palla. In quello che sarà poi l’ultimo drive della partita, Morella riesce a portare la squadra sino 5 yards dalla segnatura, ma l’ultima corsa di Pietro Blues viene bloccata e i Briganti riescono a portare a casa la vittoria. Bisogna fare i complimenti ad entrambe le formazioni che nonostante il clima torrido e le evidenti pecche di un terreno di gioco ai limiti del regolamento, hanno combattuto su ogni palla e onorato il campo sotto ogni punto di vista. Adesso, terminata la fase a gironi, spazio ai playoff, che vedranno la squadra della sesta provincia impegnata nelle wild card, da giocare in casa, al Manzi-Chiapulin, il 4/5 giugno, contro i White Tigers Massa.