Una domenica nera, come la maglia, che per la prima volta in stagione hanno indossato i Mad Bulls BT. Fallito l’aggancio alla vetta del girone B del campionato di football americano Fidaf cif 9 e sonora sconfitta in quel di Napoli per 34 a 13 contro i Briganti.mad-bulls


La giornata era partita sotto i migliori auspici, ma complici errori piuttosto grossolani e infortuni, la squadra di coach Calò, ha tirato fuori la peggiore prestazione stagionale.
Le cose si erano messe subito bene ad inizio partita, la difesa era riuscita ad arginare l’attacco napoletano, perdendo però, per un risentimento muscolare il nose guard Cacciapuoti. Il primo attacco dei Mad Bulls porta la squadra pugliese in vantaggio, con un bel drive gestito dal Qb Raffaele Delcuratolo che pesca in end zone il TE Alex Gutierrez, trasformazione tra i pali di Ruben Melis, che sarà costretto ad uscire anche lui per un infortunio muscolare nel kick off successivo, e punteggio fissato sul 7 a 0.
Nel secondo drive, la difesa barlettana si disunisce e i Briganti riescono a raggiungere l’aria di meta. La trasformazione da due punti non va a buon fine. Nel kick off che ne consegue succede l’impensabile, Morella Cristian. Ed Andrea De Savino si scontrano nel tentativo di recuperare la palla, provocano un fumble, che viene ricoperto in end zone dagli special team partenopei, anche in questo caso la trasformazione da due punti non va a segno e punteggio si blocca sul 12 a 7.
Altro kick off, altra pessima scelta, la palla rotola in end zone e il returner barlettano Pietro Bruno decide di correre piuttosto che inginocchiarsi in touch back e “regala” all’attacco barlettano una posizione di campo piuttosto scomoda, il drive è infruttuoso e la successiva posizione d’attacco dei briganti porta il club napoletano a percorrere poco campo e a bucare per la terza volta la retroguardia barlettana, terzo tentativo di trasformazione fallito e punteggio che va sul 18 a 6.
Nel secondo quarto non succede niente, tranne nell’ultimo drive d’attacco in cui la compagine barlettana si rifà sotto, accorciando le distanze sul tabellino con la corsa del RB Marcello Marella, la trasformazione da due punti non va a segno e quindi alla fine del primo tempo il punteggio è di 18 a 13.
All’inizio del secondo tempo, la difesa barletta sembra riuscire ad arginare l’attacco napoletano, ma un lancio del Qb Ciotola, dopo una ripetizione del down su una penalità piuttosto dubbia, sorprende la safety barlettana Vito Lanotte e i Briganti allungano sul 24 a 13, stavolta la trasformazione da due punti va a segno, punteggio 26 a 13.
Nel terzo quarto le squadre si annullano, il punteggio varia nell’ultima frazione di gioco, quando un lancio del Qb barlettano viene deflettato da un uomo di linea napoletano, con una carambola impazzita, il pallone sbatte sul casco del RB Cipolla e viene ricoperto al volo dalla difesa napoletana e riportato in touch down per il 32 a 13. La successiva trasformazione porta il punteggio sul 34 a 13, risultato finale che sancirà la sconfitta della squadra barlettana.
La classifica ora vede i Briganti Napoli primi con 4 vittorie in altrettanti incontri, seguiti dai Mad Bulls BT con 2 vittorie e una sconfitta. Il prossimo impegno è previsto per sabato 23 Aprile ancora in trasferta, stavolta a Brindisi. Ci si aspetta una dura e ferma reazione per riportarsi sotto in classifica.

Ufficio Stampa Mad Bulls Barletta